Company Profile: cos’è e come farla
22/10/2018
Da La Spezia alla Biennale di Venezia a Gualtieri: Lorenzo Ludi con la sua #ForzaStraordinariaAColori grazie ai social
13/01/2019

Newsletter cos’è e come farla efficacemente

La newsletter è ancora uno degli strumenti più efficaci del marketing online:

  • Il 96% degli utenti utilizza internet principalmente per l’email,
  • Esistono oltre 450 milioni d’indirizzi email per un giro d’affari di 9.4 miliardi di dollari.

Per rientrare in questi risultati è indispensabile osservare alcune regole. Oggi ti spiegherò quali.

 

Cos’è una newsletter

La newsletter, bollettino aziendale in italiano, è una mail informativa che trasmette l’azienda ai propri iscritti. Nata in forma cartacea, con l’avvento del digitale è prevalentemente inviata via posta elettronica. Ha una triplice funzione:

  • Fidelizzare i consumatori,
  • Tenere vivo il loro interesse nei nostri confronti,
  • Trasformare i visitatori in potenziali clienti.

Il contenuto della newsletter è costituito prevalentemente da informazioni, quali offerte, eventi, lancio di nuovi prodotti-servizi-collezioni, pubblicazione di articoli sul sito o social che vengono inviate a persone che hanno deciso di fornire il proprio indirizzo di posta elettronica, spontaneamente o a seguito richiesta. L’ingrediente più importante della newsletter è che sia utile.

 

L’iscrizione alla newsletter

Tale argomento richiede la redazione di un capitolo a parte, pertanto brevemente ve ne indico alcuni:

  • Attraverso Campagne sui Social,
  • Customer profile cartacei raccolti di persona durante fiere, visite presso il nostro shop, ristoranti,
  • Attraverso il form di contatto del nostro web site,
  • Acquisto da database (opzione che sconsiglio).

L’insieme degli iscritti forma un database che diventa patrimonio importantissimo per ogni attività basti pensare che esistono campagne  o agenzie che per raccogliere un centinaio di contatti chiedono migliaia di euro. È importantissimo produrre un database di qualità, avere tantissimi contatti non vuol dire che la nostra newsletter convertirà di più al contrario, creare liste per tipologia d’interesse da cliente.

I quattro punti da non fare assolutamente

  1. Cedere a terzi il nostro iscritto. Pensiamo di farlo, ricordiamoci di aver raccolto il consenso previsto dal GDPR.
  2. Bombardare costantemente l’utente, rischiamo l’annullamento d’iscrizione, deflazionare lo strumento e che le nostre comunicazioni passino per spam.
  3. Inviare la newsletter dalla nostra posta elettronica: non ci permette di profilare l’utente che deve essere attratto non disturbato dalla pubblicità. Esistono molti programmi che offrono la gestione delle newsletter sia in versione free che a pagamento.
  4. Non dare la possibilità di annullare l’iscrizione.

 

Check list: newsletter

Periodicità

Per fare ottenere un salto di qualità alla nostra newsletter è bene programmare un calendario editoriale, senza essere ridondanti, invasivi e bombardare l’utente e che includa informazioni utili, interessanti e piacevoli da leggere affinché il lettore possa generare un passaparola positivo intorno alla nostra attività. Un utente fidelizzato è un cliente conquistato.

 

Definire il target

Non tutti gli utenti del nostro database possono essere interessati al messaggio che stiamo per inviare per tal motivo è bene creare delle liste per area d’interesse affinché la newsletter venga inviata al corrispondente target. Pertanto è importante produrre e aggiornare le nostre statistiche contenenti i risultati confrontandoli con le spedizioni precedenti, verificare il tasso d’apertura, i clic, la cancellazione. Tutti dati che è possibile utilizzare per rendere sempre più efficace la newsletter e quindi la nostra strategia.

 

Modello grafico in brand identity

Tutti i tool (programma) di gestione delle newsletter propongono diversi temi definiti che è bene personalizzare con il nostro logo, colori aziendali affinché l’utente possa riconoscerci velocemente.

Esempio di tema grafico e oggetto di un ristorante

Oggetto

Deve essere breve, attrattivo e soprattutto anti spam.

L’utente sceglie di leggere la mail in base all’oggetto pertanto evitiamo di scrivere parole come “gratis”, “solo per te”, “sei stata selezionata/o” che trasmette spam e soprattutto non utilizziamo il punto e accapo che può essere sostituito con dei puntini di sospensione che favoriscono la curiosità.

Content

Devono essere prima di tutto utili, di facile lettura, con contenuti esclusivi in questo modo i lettori si sentono molto apprezzati.

  • Strutturati in modo che con un colpo d’occhio, l’utente ne sia immediatamente attratto.
  • Utilizzare immagini impattanti e coerenti con la nostra attività e con il messaggio che stiamo promuovendo.
  • Inserire link sia nel corpo della newsletter che dentro alle immagini che rimandano al nostro sito web, e-commerce, blog, social network per aumentare la possibilità la conversione da visitatore a potenziale cliente.
  • Evidenziare i contenuti aiutandoci con il grassetto, trattini, numeri per facilitare l’utente a una più rapida lettura.
  • Non scrivere tutto in maiuscolo, modalità utilizzata come forma di grido.
  • Comunicare urgenza mantenendo sempre fede alle aspettative diversamente l’utente si sentirà ingannato.

Per sapere di più sui contenuti ti suggerisco di leggere qui.

 

Utilità

 

Call to action

 

Programmazione

Profilati accuratamente i nostri utenti, conosciamo anche qual è il momento migliore per inviare la newsletter. Diversi tool (programma) producono statistiche per conoscere il momento migliore nell’effettuare la spedizione.

 

Firma

È importantissimo firmare la mail con il nostro nome: ci permette di avvicinarci all’utente e creare un rapporto più diretto.

 

Privacy

Le newsletter devono rispettare la normativa relativa alla privacy.

 

La newsletter è un potentissimo strumento di comunicazione che permette di convertire il visitatore in potenziale cliente ma coma avrai appena letto deve rispettare delle regole affinché sia efficace, non hai tempo di farla o vorresti ricevere una consulenza? Nessun problema, contattami e troveremo la soluzione su misura per te.

VG

Comments are closed.