vg-brand-management-smarketing-corso-mainardi
Il Franchising nell’era digitale: rinnovarsi con Facebook
15/01/2018
Un manager semplicemente “MAGNETICO”: la ricerca, i brevetti, il successo di Andrea Bassi
12/04/2018

La prima cosa da fare perchè una strategia di web marketing sia efficace

vg-brand-management-web-marketing-strategy

La prima cosa da fare perchè una strategia di web marketing sia efficace non è allestire o trovare la campagna pubblicitaria più potente su Facebook o Google bensì fare un approfondito check up aziendale: solo analizzando lo stato di salute della tua azienda potrai lanciare piani di web marketing per la tua attività ottenendo risultati di successo.

Il web marketing è diventato uno strumento indispensabile per un numero crescente di aziende:

  • nel 1998, erano 5 su 100 gli italiani connessi a internet,
  • nel 2014 sono saliti a 62  (in USA 87, in Inghilterra 92 su 100),
  • e nei prossimi 10 anni è previsto che tutti gli italiani saranno connessi a internet.

Il web marketing non è una bacchetta magica che espresso un desiderio realizza immediatamente i tuoi obiettivi, il Web Marketing è uno strumento che amplifica i prodotti-servizi ma necessita di caratteristiche ben precise per risultare efficace: pertanto, la prima cosa che ti suggeriamo di fare prima di attivare una strategia è effettuare un check up aziendale.

 

 

vg-brand-management-web-marketing-strategy

Cosa deve avere il check up prima di attivare una strategia di web marketing efficace

Vediamo insieme quali sono i principali punti da considerare per un check up efficace:

  • analisi della domanda di mercato;
  • analisi dei competitor;
  • analisi del prodotto-servizio che si vuole vendere;
  • analisi della vendita;
  • analisi della conoscenza in azienda del web marketing;
  • analisi degli strumenti di web marketing attivati;
  • analisi dei fornitori (i fornitori a cui hai affidato la strategia di web marketing come sono stati scelti? Se non sai cosa stai acquistando oltre a non poter fare la scelta migliore è possibile che tu abbia all’attivo collaborazioni con fornitori che abusano della tua poca esperienza quindi potresti aver acquistato un “nulla”. Con quali strumenti verifichi il loro lavoro?);
  • analisi tempo, denaro e risorse umane.

vg-brand-management-web-marketing-strategy

Strategy Plan

Alcuni dei punti del mio check up:

ANALISI DELLA DOMANDA DI MERCATO. Se sei una nuova azienda o stai per lanciare una nuova linea di prodotto-servizio o vuoi capire perché i tuoi prodotti non funzionano è indispensabile analizzare il mercato di riferimento, partendo da una domanda, ovvero: il mio prodotto-servizio soddisfa in modo diverso, più efficace, più competitivo ciò che il consumatore cerca?

Il fallimento di alcune start up, aziende, nuove linee di prodotto-servizio deriva dalla incapacità di intercettare un bisogno esistente e soddisfarlo in modo DIFFERENZIATO.

Essere “innamorati” del proprio prodotto-servizio perché nuovo/diverso/rivoluzionario è fallimentare se manca la richiesta e non soddisfa un VERO BISOGNO.

Gli strumenti principali per l’analisi del mercato di riferimento si districano principalmente nell’analisi di due tipologie: 

  • domanda consapevole
  • domanda latente

La domanda consapevole porta l’utente a cercare sulle varie piattaforme ciò di cui ha bisogno o il problema che vuole risolvere digitando la classica parola o domanda sul browser di ricerca.

Se la tua azienda è correttamente posizionata sui motori di ricerca, Google ti proporrà tra i primi risultati inserendo il tuo nome tra quelli delle ditte che offrono ciò che l’utente sta cercando.

 

Come si fa a ottenere il posizionamento sui motori di ricerca?

Principalmente in due modi:

  • grazie all’ottimizzazione del sito tramite validi contenuti, come ho spiegato nell’ articolo ecco l’unico strumento che fa la differenza che ti consigliamo di leggere e, per iniziare già a risparmiare centinaia di euro, ti ricordiamo inoltre il nostro apposito servizio di Content Marketing ;
  • tramite inserzioni a pagamento (Google, Facebook, etc.).

 

La domanda latente è rappresentata da chi avverte un certo bisogno ma non sa che il tuo prodotto-servizio risponde a ciò che cerca. Poniti sempre questi quesiti:

  • esiste già qualcuno che, anche non cercando e non conoscendo i miei prodotti-servizi, potrebbe esserne interessato ma ne ignora l’esistenza?
  • il mio prodotto-servizio “rivoluzionario, innovativo, etc.” che prima non esisteva, soddisfa un bisogno esistente e in modo davvero differente? Se sì, quale?

 

Come possiamo posizionare il nostro prodotto-servizio in base al bisogno latente?

La risposta presuppone la redazione di un articolo a parte pertanto mi limiterò a rispondere “attraverso l’attivazione di una multicanalità di strumenti di marketing”.

Se hai trovato interessante quello che fin’ora ho scritto e desideri saperne di più, conoscere quale strumento è più idoneo per la tua strategia di Web Marketing,  lascia i tuoi dati nell’apposita form di contatto per ricevere la tua consulenza, la prima è sempre gratuita. VG

 

Comments are closed.